Coronavirus: pensa alle maschere FFP2 riutilizzabili !

Maschera riutilizzabile ffp2

Molti cittadini rimangono privi di una soluzione all’impennata dei prezzi delle maschere FFP2 usa e getta più spesso raccomandate per la prevenzione dei coronavirus. Eppure ci sono maschere FFP2 riutilizzabili che sono altrettanto efficaci, molto più economiche e più durevoli… ma nessuno ne parla. Questa guida all’acquisto ti aiuterà a vedere più chiaramente in modo da potere proteggersi senza andare al verde!

La maschera FFP2 economica esiste, ed è riutilizzabile.

Un rapido ritorno dell’investimento

La maschera riutilizzabile FFP2 è un rapido ritorno dell’investimento. Normalmente, l’argomento a favore della maschera usa e getta è che è più economica per l’uso una tantum, come quando la si indossa per proteggersi da un virus, poiché riguarda solo un determinato periodo di tempo. Tuttavia, in questi tempi di pandemia, c’è una carenza di questo tipo di maschera, che ha fatto salire alle stelle il prezzo e ha portato a numerosi abusi.

Il prezzo delle maschere riutilizzabili FFP2 non è cambiato. E se queste maschere sono di solito riservate ai professionisti la cui funzione richiede di indossare una maschera per un uso regolare, diventa più che interessante passare a una maschera riutilizzabile FFP2 come parte della prevenzione del coronavirus.

Maschera FFP2 riutilizzabile Vs usa e getta

Al momento, se li compri online e all’ingrosso (non contare più sulle farmacie), una maschera FFP2 usa e getta costa circa 3 euro (invece dei soliti 0,50 euro). Sapendo come spiegato sopra che la maschera dovrà essere gettata anche se è stata indossata da meno di 8 ore, possiamo stimare che 2 maschere saranno indossate ogni giorno. In altre parole 6€ al giorno.

Risultato dopo 5 giorni avrai speso 30€ di maschere (o dopo 10 giorni se ne indossi solo una al giorno). E 30€ è già più del prezzo di una maschera FFP2 riutilizzabile valida per … molte settimane.

Maschere FFP2 riutilizzabili al miglior rapporto qualità-prezzo

Più discreto delle maschere a doppia cartuccia
Guarda la nostra maschera
ffp2 riutilizzabile

Ecco le maschere riutilizzabili con il miglior rapporto qualità/prezzo che abbiamo trovato. Vengono forniti pronti per l’uso, cioè con 2 cartucce e 2 filtri.

Mascherine riutilizzabili DaniuMascherine riutilizzabili11,13€Consegnato entro
12-15 giorni
(scegli la consegna "Priority Direct Mail")
Spedizione entro 1 giorno(i)
ItaliaVedi l'offerta
e 1317 recensioni clienti
» Consegna in altri paesi

Attenzione però, i filtri forniti con queste maschere non sono certificati FFP2, si consiglia di prendere i filtri per sostituire quelli originali se si vuole ottenere una maschera FFP2 riutilizzabile (e avere i filtri in anticipo allo stesso tempo, in modo da poterli sostituire facilmente in seguito).

Di seguito sono riportati i filtri di ricambio (i filtri 3M 5N11 si adattano a queste maschere, in quanto sono progettati secondo uno standard):

10 filtri FFP2 3M 5N1110 filtri FFP2
(3M 5N11)
5,39€Consegnato entro
12-15 giorni
(scegli la consegna "Priority Direct Mail")
Spedizione entro 1 giorno(i)
ItaliaVedi l'offerta
e 26 recensioni clienti
» Consegna in altri paesi
10 filtri FFP2 3M 5N1110 filtri FFP2
(3M 5N11)
4,06€Consegnato entro
12-15 giorni
(scegli la consegna "Priority Direct Mail")
Spedizione entro 7 giorno(i)
ItaliaVedi l'offerta
e 447 recensioni clienti
» Consegna in altri paesi

Maschere riutilizzabili integrali

Il termine “maschera riutilizzabile” è usato più spesso per indicare le “semi-maschere riutilizzabili”, cioè le maschere che proteggono il naso e la bocca ma non gli occhi. Questi sono i modelli più comuni, ma è ormai noto che il coronavirus comporta anche il rischio di contaminazione attraverso gli occhi, che sono membrane mucose proprio come la bocca o il naso.

Per ovviare a questo problema, oltre alla semi-maschera, si dovrebbero usare anche occhiali protettivi, sia usa e getta che riutilizzabili.

Ma c’è un’altra soluzione, certamente più radicale ma anche più sicura: l’uso di una maschera a pieno facciale, detta anche maschera a pieno facciale, cioè che protegge il naso e la bocca come mezze maschere ma anche gli occhi, grazie alla sua visiera, che fa sì che l’aria contaminata da minuscoli schizzi di saliva non possa raggiungerli.

I due modelli che troverai qui sotto sono fortemente ispirati dalla maschera integrale 3M 6800 ma non sono di questo marchio. Tuttavia, si tratta di modelli con un eccellente rapporto qualità-prezzo, e gli utenti sono soddisfatti di loro, come dimostrano le recensioni visibili sul sito del prodotto.

Ecco un modello fornito con le sue 2 cartucce e 10 filtri FFP2 (modello 3M 5N11), quindi è pronto per essere usato, e per molto tempo!

C’è anche la maschera sottostante fornita con 2 cartucce e 2 filtri, ma attenzione: i filtri forniti non sono del tipo FFP2. Si consiglia quindi di sostituirli con i filtri proposti un po’ prima in questo articolo (il 3M 5N11), perfettamente compatibili in quanto questa maschera soddisfa lo stesso standard delle maschere 3M. Questo ti permetterà anche di avere filtri di ricambio, dato che alla fine dovrete sostituirli:

Attenzione alle maschere di stoffa riutilizzabili!

Molte offerte interessanti di maschere di stoffa riutilizzabili sono fiorenti ovunque. Sebbene siano disponibili in una varietà di forme e colori, sono facilmente riconoscibili dal loro filtro rettangolare con “PM2.5” scritto in un angolo. Questi filtri a carbone attivo filtrano solo il PM2,5, che nel linguaggio comune significa polvere, non virus, che sono molto più piccoli.

Ma nel bel mezzo di una pandemia, molte marche stanno cercando di far passare queste maschere, che sono certamente riutilizzabili, come maschere FFP2, o almeno efficaci contro il coronavirus. Quindi, si deve stare attenti con questo tipo di maschera, non importa cosa dicono i titoli e le altre descrizioni delle schede prodotto…

Il problema delle maschere usa e getta

A differenza delle maschere usa e getta, una maschera riutilizzabile può essere rimessa dopo essere stata indossata. Questo è il problema delle maschere usa e getta: una maschera chirurgica deve essere scartata dopo 3 ore e una maschera FFP2 usa e getta dopo 8 ore. Queste maschere sono maschere usa e getta, in altre parole, è vietato rimettere una maschera usa e getta anche se è stata indossata per meno della sua durata di vita.

Piccolo esempio concreto: si prende la metropolitana la mattina presto per 20 minuti per andare al lavoro e si indossa una maschera usa e getta FFP2 come precauzione. Anche se è valido per 8 ore, non sarà possibile rimetterlo per il viaggio di ritorno perché sarà stato indossato una volta. Quando si arriva al lavoro si dovrebbe buttarlo via subito, e metterne un altro per tornare a casa la sera, che dovrai buttare di nuovo quando tornerai a casa. Risultato: 2 maschere di 8 ore ciascuna (16 ore potenziali) saranno durate in tutto e per tutto… 40 minuti.

Cosa significano FFP2 e N95 / KN95?

Le maschere di protezione sono classificate secondo 3 livelli di protezione. Le FFP1 sono maschere chirurgiche, insufficienti nell’ambito della prevenzione del coronavirus e destinate solo a persone già contaminate (per bloccare i loro getti di saliva infettiva).

FFP2 fornisce il livello di protezione consigliato contro i coronavirus (e FFP3 un livello di filtrazione ancora più elevato).

Lo standard FFP2 è europeo, negli USA corrisponde allo standard N95 o KN95. FFP2 garantisce che almeno il 94% delle particelle, compresi i batteri, sarà filtrato, e N95 / KN95 che almeno il 95% di esse sarà filtrato. Una maschera o un filtro N95 o KN95 è quindi di fatto conforme allo standard FFP2, e anche leggermente superiore (1% più filtro).

Come funziona una maschera FFP2 riutilizzabile?

Si tratta di una maschera protettiva con cartucce filtranti. A differenza delle maschere usa e getta, questo tipo di maschera può essere indossata un numero illimitato di volte, tuttavia i filtri devono essere sostituiti periodicamente (ma non le cartucce).

Spesso si tende a pensare che una maschera per uso medico sia necessariamente usa e getta, e che le maschere riutilizzabili siano riservate al fai da te, ma non appena si opta per una maschera riutilizzabile i cui filtri sono certificati P2 (o N95 / KN95 nello standard americano), si ha sul viso una maschera FFP2 efficace contro il coronavirus, esattamente come lo sarebbe una maschera FFP2 usa e getta.

Quando devono essere sostituiti i filtri a cartuccia?

Dopo circa 3 o 4 settimane la resistenza inizierà a farsi sentire sull’ispirazione. Questo è un segno che i filtri sono carichi di particelle e devono essere sostituiti. Possiamo solo fare affidamento su questo indicatore per conoscere la durata dei filtri, in quanto dipende molto dalla composizione dell’aria che passerà attraverso i filtri (inquinamento, polvere, ecc.).

Alcuni parlano di diversi mesi prima di iniziare a sentire questa resistenza nell’aria, ma poiché si tratta di un virus e non dell’odore di vernice e di altra polvere, preferiamo essere cauti e comunicare nell’arco di circa 3 o 4 settimane”.

Quando e come pulire una maschera FFP2 riutilizzabile?

La maschera riutilizzabile FFP2 deve essere pulita dopo ogni utilizzo, cioè ogni volta che la si toglie dal viso. L’ideale sarebbe indossare guanti usa e getta per evitare qualsiasi rischio di contaminazione. Per questa pulizia, utilizzare salviette ad alto potere disinfettante (contenenti Il modo migliore per pulire una mascherina riutilizzabile è quello di utilizzare tamponi disinfettanti (salviettine) contenenti alcool a 70° come quelle sotto riportate:

100 tamponi antibatterici100 tamponi antibatterici
(con alcool a 70°)
4,27€Livré sous
15-20 giorni
(scegli la consegna "Priority Direct Mail")
Spedizione entro 24 ore
Vedi l'offerta
e 20 recensioni clienti

Una maschera riutilizzabile è più efficace di una maschera usa e getta?

Spesso si sente dire che una maschera FFP2 usa e getta è efficace solo se indossata correttamente. Questo è vero perché la piccola barra metallica che si piega intorno al naso spesso non garantisce una perfetta tenuta tra la maschera e il viso, cioè l’aria non filtrata può entrare direttamente nella bocca o nel naso senza passare attraverso il filtro della maschera e presentare un rischio di contaminazione.

Questo è molto meno vero con una maschera FFP2 riutilizzabile, in quanto questi modelli sono rigidi e hanno una guarnizione (tra i bordi della maschera e il viso) e cinghie regolabili, assicurando che si respiri solo l’aria che passa attraverso i filtri.

Svantaggi di una maschera riutilizzabile

Come hai capito, ti consigliamo di ricorrere ad una maschera FFP2 riutilizzabile piuttosto che ad una moltitudine di usa e getta. Ma questa maschera ha solo vantaggi? Ci sono solo due inconvenienti. La prima è che è meno discreta di una maschera usa e getta esteticamente parlando, è innegabile. Sta a ognuno di noi vedere se è davvero importante…

Il secondo è che, essendo riutilizzabile, deve essere pulito bene dopo ogni utilizzo (meglio con salviette disinfettanti).

Ora sei protetto ad un costo inferiore, senza subire l’incessante aumento di prezzo delle maschere usa e getta FFP2!

Condividi su:

 

Non siamo medici, siamo solo esperti di attrezzature per il supporto vitale e lo siamo da molto prima dell’arrivo di Covid-19. Cerchiamo di aiutarti documentandoci al meglio, ma le nostre opinioni sono le nostre e invitiamo ogni lettore dell’articolo di cui sopra ad utilizzare le informazioni fornite sotto la sua esclusiva responsabilità.